Convenzioni Nomi File – Convenzioni sull’utilizzo di nomi di file

DOS e Windows utilizzano il file system per organizzare i dati presenti sulle unità di memorizzazione di massa; esso è un sistema gerarchico basato su file (contenitori di file o altre cartelle). Il file system attualmente più utilizzato da Windows è NTFS.

Il nome di un file o di una cartella deve seguire certe convenzioni: innanzitutto è composto da nome (Minimo un carattere) ed estensione (può non essere presente). Windows consente di utilizzare nomi di file lunghi, fino ad un massimo di 256 caratteri: nel caso si intenda usare il file anche in ambiente DOS, è consigliabile usare la convenzione 8+3 nel dare l nome al file (il nome del file non può superare gli otto caratteri 8 minimo 1) e l’estensione (la parte dopo il punto che contraddistingue il tipo del file) da 0 a 3 caratteri).

Nel nome non possono essere utilizzati i seguenti caratteri: \ / ? : * ” > < |

Il percorso o indirizzo (path) identifica invece il punto del file system nel quale un file è memorizzato; è costituito dal nome dell’unità disco, seguito dalla o dalle cartelle (separate dal simbolo \) e per ultimo i nome del file con l’eventuale estensione.

Es. C:\Programmi\AAPLAY\Aawin.exe

- C: –> nome unità disco

- Programmi –> cartella

- Aaplay –> sottocartella

- Aawin.exe –> nome file