La vittoria dell’Armata rossa – Informazioni sulla vittoria dell’armata rossa

La Guerra civile fu particolarmente pesante e sanguinosa, sia per la ferocia dimostrata da entrambi gli schieramenti sia per le difficoltà di riferimento alimentare causate dalle devastazioni provocate dalla guerra, che duravano ormai da anni. Alla fine nel corso del 1920, prevalse l’Armata rossa, guidata da una delle figure di spicco del Partito bolscevico: Lev Trockij.

La vittoria fu però pagata a caro prezzo dallo Stato socialista, che ebbe complessivamente tre milioni di morti e fu costretto, per far fronte alle esigenze della guerra civile, ad attuare una politica rigidamente autoritaria, il cosiddetto coma. Questa linea di azione così dura gli fece perdere l’appoggio della stragrande maggioranza delle masse contadine e in buona parte degli stessi operai. Tra gli altri provvedimenti fu requisita agli agricoltori tutta la produzione che non fosse necessaria alla pura sopravvivenza, e nelle fabbriche vennero di nuovo introdotti lavoro, controllati da tecnici nominati dal Partito bolscevico, mentre i soviet degli operai furono di fatto privati di ogni poteri.