La successione necessaria – Cos’è la successione necessaria

La successione necessaria avviene quando determinati soggetti, denominati legittimari, sono ammessi per legge a beneficiare di una quota del patrimonio ereditario, indipendentemente dalle disposizioni contenute nel testamento.

I legittimari sono:

il coniuge;

i figli;

glia scendenti legittimi.

Nell’ipotesi in cui l coniuge manchi (ad esempio perché è già defunto) sai figli spettano i due terzi del patrimonio complessivo; se il figlio è uno solo ha diritto alla metà dl patrimonio stesso. Al coniuge spetta la metà se non ci sono figli, mentre se ci sono figli a questi è riservata in parti uguali la metà del patrimonio  al coniuge spetta un quarto: se il figlio è uno solo avrà diritto a un terzo del patrimonio, misura riservata anche al coniuge.

Gli ascendenti ano diritto ad un terzo dell’eredità se manca il coniuge del defunto.

Qualora n legittimario si ritenga leso nel proprio diritto può intraprendere l’azione di riduzione, tramite cui chiede la reintegrazione nella parte che gli spetta per legge.

Sia la figlia sia il marito potranno esercitare l’azione di riduzione che consentirà loro di partecipare all’eredità della defunta nella misura di un terzo ciascuno, quote che saranno tolte dal patrimonio devoluto alla parrocchia.